Home » Compagnie Aeree » Bagaglio a mano per un weekend in Europa: ecco come farlo

Bagaglio a mano per un weekend in Europa: ecco come farlo

[ratings]

La preparazione di un bagaglio a mano per un weekend è per alcuni motivo di stress e ansia, specialmente quando bisogna rispettare dei limiti molto fiscali imposti dalle varie compagnie aeree. C’è addirittura chi prima di partire inserisce mezzo armadio dentro a una valigia e poi ci si siede sopra per chiudere la zip. Facendo così rischia di superare il limite di peso consentito oltre al fatto che metà dei vestiti non li utilizzerà.

Spesso ci si porta dietro tanto peso inutile e oggetti superflui, magari tralasciando quello che ci serve davvero. Per chi come me è un frequent flyer, invece, l’esperienza sicuramente gli fa evitare alcuni errori. Se ti stai chiedendo come faccio viaggiare cosi spesso senza spendere un capitale, leggi questo articolo su come organizzare un viaggio low cost.

Ma se tu non sei un frequent flyer? Non ti preoccupare, ho scritto per te la guida al mio metodo infallibile su come preparare un bagaglio a mano per il weekend. Quando devo partire per un weekend in Europa, la prima cosa che faccio è buttare giù una lista. Mi armo di carta e penna e annoto tutto quello che certamente mi servirà durante il viaggio.

I primi tentativi hanno ovviamente avuto qualche piccola imperfezione, ma viaggio dopo viaggio il mio metodo è migliorato e te lo propongo qui, sperando ti possa tornare utile nella tua prossima avventura!

Preparare bagaglio a mano: Comincia sempre dalle basi

L’intimo, magliette e pantaloni, scarpe comode, qualcosa di pesante (dipende dalla stagione e dalla meta). Ciabatte e abiti “da casa”. Una cintura, un cappello e una sciarpa se fa freddo altrimenti costume e telo se si va al mare.

Io, ad esempio, per il bagaglio a mano per un weekend mi organizzo portando due o tre pantaloni e tre o quattro magliette, li arrotolo sempre su se stessi per salvare spazio e non stropicciarli.

Porto almeno due paia di scarpe:

  • per prima cosa ho un cambio nel caso dovesse piovere, e posso dare un sollievo ai miei piedi dopo tutto il giorno in esplorazione con le stesse scarpe
  • per ottimizzare lo spazio, arrotolo intimo e calzini e li infilo all’interno delle scarpe di scorta in valigia.

Scelgo sempre capi che si possano abbinare tra loro in combinazioni diverse. Tessuti leggeri ed elastici, che diano la possibilità di vestirmi a strati. Vestiti facili da lavare, se necessario.

Ricordati delle emergenze

Un ombrellino o ancora meglio un keyway occupano pochissimo spazio e sono di fondamentale importanza in caso di pioggia, attualmente vivo a Londra e credimi se ti dico che un k-way può renderti felice anche in un giorno grigio. Io non parto mai senza k-way e persino i miei due zaini da viaggio hanno una copertina impermeabile!

A proposito di zaini da viaggio ecco qui quelli che uso come bagaglio a mano per un weekend in giro per l’Europa:

Ma non è solo la pioggia che intendo con emergenza, anche un improvviso mal di testa o mal di denti rovinerebbe il tuo viaggio, per questo porto sempre una piccola busta con qualche medicinale di base e qualche cerotto (quest’ultimi vanno bene anche per le vesciche se cammini troppo!).

Niente biancheria da casa

Qualsiasi sia la tua destinazione in Europa e indipendentemente dal tipo di alloggio che hai scelto, quasi certamente troverai lenzuola e asciugamani al tuo arrivo. Se non li trovi già inclusi nel pacchetto, li puoi sempre noleggiare a basso costo.

Prodotti da bagno

Anche i prodotti da bagno come shampoo e bagnoschiuma sono spesso a tua disposizione in albergo. Se non ne trovi, li puoi comprare al supermercato, io però non rinuncio mai a una bustina con contenitori trasparenti, li riempio con i flaconi da casa e non mi devo preoccupare di nulla. Lascio sempre un piccolo contenitore per il detersivo per panni, non si sa mai (qui ti torna utile l’aver portato vestiti leggeri e facilmente lavabili.)

Lo spazzolino da denti non dà alcun problema nella trousse ma, se non trovi un dentifricio in mini formato (massimo 100 ml quello consentito in volo), compralo a destinazione. Pensa ad ogni eventualità: anche un piccolo kit di pronto soccorso da viaggio ti può salvare la vita!

Ricordati che anche gli aerosol, come il deodorante e il profumo, sono proibiti sopra il limite di 100 ml. In alcune profumerie si trovano anche deodoranti spray in formato da viaggio, ma anche un piccolo roll-on è consentito.

N.B. Non solo la quantità di prodotto, anche la capienza conta.

Un flacone di shampoo da 500 ml, anche se quasi vuoto, non può essere inserito nel bagaglio a mano. Io l’ho capito quando ai controlli ho dovuto buttare un dentifricio che poteva bastare al massimo per altri due lavaggi, solo perchè il flacone era da 150 ml.

Se utilizzi le lenti a contatto, le puoi portare nel bagaglio a mano senza problemi, ma attento alla quantità di soluzione per lenti che porti.

Risparmia sul superfluo

Ci sono tantissimi oggetti che puoi ridurre al minimo per risparmiare spazio nel tuo bagaglio a mano per il weekend. Oltre a tutto quello che ho elencato, quando viaggio ho bisogno di qualcosa che mi aiuti a immortalare la mia avventura.

Quindi oltre al bagaglio a mano porto il mio inseparabile zaino della The North Face dove metto un piccolo block notes, una penna e la mia macchina fotografica. Non stampo le conferme di voli e hotel, scarico una guida digitale e risparmio carta e spazio!

Inoltre c’è spazio anche per piccolo laptop o un tablet, i caricabatterie per tutti i miei oggetti elettronici, le cuffie auricolari. Uno snack per il volo.

Essenziale nella borsa personale è un pratico porta-documenti dove metto tutto il necessario per volare, a portata di mano. Carte d’identità, passaporto e le varie carte e documenti da viaggio.

Ogni volta che ho la possibilità di partire per il weekend cerco una destinazione in Europa, soprattutto per questioni di tempo. Amsterdam, Parigi, Berlino, Edimburgo… sono tutte città visitabili in una full immersion di pochi giorni, anche con solo bagaglio a mano. In queste occasioni rispolvero il mio metodo infallibile. Così, quando parto, sono certo di non aver portato nulla di troppo e allo stesso tempo di non aver dimenticato le cose importanti.

Quando si parte per pochi giorni, magari approfittando di un’offerta per un volo low-cost, è indispensabile organizzare tutto alla perfezione, a cominciare dal tuo bagaglio a mano.

Fai una lista, scarta il superfluo, segui i miei consigli e riponi tutto con ordine in un piccolo trolley e nello zaino e vedrai che non avrai bisogno di imbarcare nessuna valigia.

Buon viaggio!

Bye bye