Home » Europa » Italia » Lombardia » Cosa vedere a Voghera: tra storia e prodotti tipici dell’Oltrepò Pavese

Cosa vedere a Voghera: tra storia e prodotti tipici dell’Oltrepò Pavese

Voghera è uno di quei pittoreschi comuni italiani che spesso non vengono abbastanza apprezzati, passando inosservati, per poi invece stupire i suoi visitatori rivelando una grande ricchezza storica e culturale.

Il comune di Voghera è situato, in provincia di Pavia, Lombardia. Il principale comune dell’Oltrepò Pavese, territorio situato a sud del fiume Po, è un importante nodo ferroviario e stradale, oltre che celebre centro vinicolo e industriale.

Voghera ha radici che affondano in tempi antichissimi, addirittura nell’era del Neolitico, che vide col passaggio di moltissime popolazioni, un susseguirsi di innovazioni e cambiamenti, che portarono questo comune a crescere e diventare ciò che possiamo ora apprezzare.

Se hai possibilità, recati in città a settembre: ti accoglierà la Sagra annuale del Peperone di Voghera, una specialità del luogo che avrai modo di assaggiare in tante varianti, grazie ai locali che preparano uno speciale menù a base di peperoni (perfino le gelaterie!) e alle degustazioni in centro.

Mentre ogni prima settimana del mese, nel weekend, il centro di Voghera si anima in festa, con mercatini di prodotti tipici del territorio e la possibilità di visitare le aziende agricole con un’escursione guidata.

In questo articolo vi illustrerò cosa vedere a Voghera, dando consigli ed informazioni preziose che possono aiutarvi a sognare mentre fate i bagagli e vi preparate per il vostro prossimo viaggio!


Cosa vedere e fare a Voghera: i più belli e importanti luoghi d’interesse

Fare una lista di cosa vedere a Voghera, potrebbe essere una missione non semplice, in quanto la città in sé è da vedere.

La città più importante dell’Oltrepò Pavese infatti, ci racconta la sua storia grazie ai suoi monumenti: passando alla chiesa in stile barocco ai monumenti antichi fino ai palazzi neoclassici. Molti monumenti di importanza storica sono utilizzati oggigiorno come sedi di uffici amministrativi o di associazioni. Che siate viaggiatori soli, una coppia o in famiglia, Voghera saprà svelarvi attrazioni per tutti i gusti, adatte a tutti. Eccoci quindi a una selezione di luoghi e opere più caratteristici, se non più belli e importanti da vedere a Voghera!


Duomo di Voghera

Questa chiesa che prende anche il nome di Collegiata S. Lorenzo Martire, fu costruita a partire dal maggio 1605 su ideazione dell’architetto Antonio Maria Corbetta. L’interno dell’edificio è diviso in tre grandi navate che conducono all’imponente e maestosa cupola centrale. Da ammirare il pregiato organo “Serassi” risalente al 1833.

Uno dei tre rilievi del portale destro raffigura il patrono San Bovo, le cui spoglie sono custodite sotto l’altare maggiore dal ‘53. Il santo di origine francese morì a Voghera nel 986 mentre ritornava da un pellegrinaggio a Roma.

Il Duomo ospita alcune delle opere di Paolo Borroni, pittore italiano di stile neoclassico. Sono inoltre presenti una “Addolorata” nella Cappella di S. Teresa, alcuni affreschi decorativi nella Cappella del Soccorso e una “Madonna di Pompei” di Macerati.

Nella Sacrestia vengono tutt’ora conservati arredi e ornamenti sacerdotale sacri come due “funicelle” e un “piviale” con “stolone e capino” ricamati in oro che furono donati da San Pio V° nel 1571.

Informazioni utili

Come arrivare: per arrivare al Duomo dalla stazione dei treni, proseguire a piedi per 8 minuti sempre dritti in via Ricotti.
Orari: tutti i giorni 8.00-12.00 e 15.30-18.00
Costo Biglietto: Gratis

Castello Visconteo

Castello Visconteo di Voghera

Edificio difensivo progettato da Azzone Visconti nel 1335, ma rafforzato e completato in seguito da Ottorello de Meda e Andrea da Mutina per volere di Galeazzo II nel 1372. Si tratta di uno dei più importanti castelli viscontei urbani della Padania.

Solamente vedendolo vi farà andare a ritroso nel tempo, con il suo aspetto austero e imponente.

Sulle pareti della sala quadrata dell’ala est possiamo osservare frammenti di affreschi conservati, che raffigurano le Muse di Bramantino.

Da visitare la camera obscura, unica in Italia e fra le poche in Europa: in questa stanza è come essere all’interno di una macchina fotografica o di un occhio umano, completamente buia eccetto del foro stenopeico, che dà all’esterno e permette di proiettare il panorama sulla parete di fondo e le immagini sono capovolte. Uno spettacolo che consideriamo meriti di essere visto!

Informazioni utili

Come arrivare: dalla stazione dei treni sono 13 minuti a piedi, procedendo in direzione diritta fino a raggiungere il centro, quindi il Duomo. Da lì imboccare via del castello che condurrà direttamente al Castello.
Orari: Se non vi sono mostre il castello rimane chiuso ma si effettua l’apertura su richiesta.
Costo Biglietto: Gratis l’entrata alle mostre, mentre 3€ per l’accesso alla camera obscura.

Museo Storico

Museo Storico di Voghera

Fondato nel 1971 da Giuseppe Beccari, militare vogherese, espone moltissimi cimeli, documenti, armi, medaglie, uniformi militari, dal periodo napoleonico ad oggi.

Potrete inoltre osservare stampe, quadri, manufatti, strumenti di lavoro e oggettistica civile e militare, legati non solo a Voghera e all’Oltrepò ma anche alla storia dell’Italia intera.

Un museo che vale la pena di essere visitato per il grande impegno e contenuto storico del nostro paese.

Informazioni utili

Come arrivare: dalla stazione dei treni prendere via Matteotti, alla rotatoria imboccare via Minzoni, alla rotatoria proseguire dritti.
Orari: martedì, mercoledì e venerdì 15.00-17.30; altri periodi su richiesta.
Costo Biglietto: Intero 4,00€; Studenti 2,00€

Museo di Scienze Naturali

Nasce nel 1971 grazie a un gruppo di amici appassionati di paleontologia, mineralogia e zoologia, che resero le proprie collezioni visibili a tutti.

Questo museo svolge un’azione molto importante sul territorio in quanto permette a bambini e ragazzi di sperimentare e accedere quando vogliono, soli o con scuole.

Che siate affascinati dalla scienza o che abbiate dei bambini curiosi, questo luogo stimolante è perfetto per passare qualche ora approfittando della cultura per divertirsi!

Informazioni utili

Come arrivare: dalla stazione dei treni prendere via Matteotti, alla rotatoria imboccare via Minzoni, alla rotatoria proseguire dritti.
Orari: da martedì a venerdì 9.15-12.30 escluso mercoledì; Sabato 14.00-17.00
Costo Biglietto: Gratis. Visita guidata 2,00€

Teatro Sociale

Teatro Sociale di Voghera

Su incarico della Società del Teatro l’architetto Giacomo Moraglia lo progettò nel 1836, per essere poi inaugurato nel 1845 dall’architetto Gioacchino Dell’Isola del Borghetto. Nell’occasione venne inscenato “I Lombardi alla prima crociatadi Giuseppe Verdi, con la presenza di numerosi artisti, tra cui Arturo Toscanini. Può contenere oltre 600 persone, con 62 palchi collocati su tre ordini.

Gli scenari vennero realizzati da Angelo Moia mentre i fratelli Morgari si occuparono del sipario raffigurante il passaggio delle ore; Giovanni Gibello creò i fregi in stucco della facciata, mentre Enrico Cassi realizzò il bassorilievo in bronzo raffigurante Giuseppe Verdi. Un lavoro di squadra complesso e minuzioso, che accoglie gli spettatori da più di un secolo con la sua bellezza.

Informazioni utili

Come arrivare: a piedi dalla stazione dei treni proseguire in via Ricotti e via Plana fino all’arrivo in via Emilia
Orari: attualmente ancora in fase di ristrutturazione, apre solo in determinate occasioni. Per questo il comune invita a contattare gli uffici.
Costo Biglietto: Intero 18,00€; Ridotto 15,00€; Studenti e Convenzioni 10,00€

Chiesa di San Rocco

chiesa di san rocco

Questa chiesa iniziò a essere costruita tra il 1525 e il 1527 grazie alle offerte che il popolo donava durante l’epidemia di peste. Venne completata nel 1578 grazie alla Confraternita del SS. Nome di Gesù. Porta il nome di San Rocco, un pellegrino molto devoto nella fede cattolica, e vengono qui custodite delle sue reliquie.

All’interno troviamo varie opere sacre, tra cui un dipinto di Borroni che raffigura S. Francesco di Sales e S. Francesca di Chantal, risalente alla seconda metà del ‘700.

Dall’esterno potrebbe passare inosservata, ma l’interno è da vedere non solo per le reliquie del Santo ma anche per le opere artistiche ospitate.

Informazioni utili

Come arrivare: dalla stazione dei treni prendere via Matteotti, alla rotatoria imboccare via Minzoni, alla rotatoria proseguire verso sinistra imboccando via Emilia.
Orari: tutti i giorni 8.00-12.00 e 16.00-18.00
Costo Biglietto: Gratis

Chiesa Santa Maria delle Grazie

Chiesa Santa Maria delle Grazie di Voghera

Chiesa costruita inizialmente nel 1153 con annesso convento, dai Padri Domenicani. Ristrutturata in seguito alla fine del Quattrocento per volere di Vincenzo I Bandello, venne chiusa in epoca napoleonica per poi essere utilizzata per varie funzioni nel corso degli anni.

Nel 1927 venne riconsacrata e affidata ai Padri Francescani. La chiesa è in stile romanico gotico, al suo interno si può ammirare un affresco del XV secolo raffigurante la Madonna delle Grazie.

Informazioni utili

Come arrivare: dalla stazione dei treni prendere via Matteotti, alla rotatoria imboccare via Minzoni, alla rotatoria proseguire verso destra in via Rosselli.
Orari: aperta tutti i giorni 7.30-12.00 e 16.00-18.00
Costo Biglietto: Gratis

Palazzo Dattili della Torre

palazzo dattili della torre voghera

Oggi sede dell’Unione Industriali dell’Oltrepò, questo palazzo settecentesco venne ricostruito e restaurato, tra il 1823 ed il 1847. Venne restaurato altre due volte fino agli anni anni ’80.

Questa dimora che apparteneva alla nobile famiglia vogherese Dattili, nel XIX secolo ospitò personaggi celebri come Napoleone Bonaparte, Papa Pio VII e Napoleone III.

Per questo è un luogo molto sentito nella comunità vogherese, un autentico luogo carico di storia.

Informazioni utili

Come arrivare: A piedi dalla stazione, procedere diritti lungo via Pezzani. Arrivati all’incrocio con via Emilia percorrerla svoltando verso sinistra.
Orari: Apertura su richiesta
Costo Biglietto: Gratis

Cowboyland

Parco divertimenti Cowboyland di Voghera

Si tratta di un parco divertimento a tema western, che riproduce la vita dei cowboy e il Far West.

Il parco si trova a 3,5 km dal centro, sulla riva del torrente Staffora. Qui troverete tantissimo divertimento per la famiglia soprattutto, grazie all’atmosfera giocosa, le competizioni di rodeo americano, gli spettacoli e numerose attività.

La presenza di questo parco ha reso possibile il gemellaggio di Voghera con la città di Cheyenne dello stato del Wyoming.

Informazioni utili

Come arrivare: il modo migliore per arrivare a Cowboyland, se non siete in macchina, è raggiungerlo in autobus dalla fermata XX Settembre/Garibaldi, prendendo la linea 4VH. Se venite in auto, dal centro città ci potrete arrivare tramite Strada Provinciale ex Strada Statale 10 e Strada Statale 461/SP461.
Orari: sabato, domenica e festivi 10.00-18.30; aperture settimanali solo su prenotazione.
Costo Biglietto: dai 3 anni in su 14€; per gruppi 12€

Escape Room Oltre Room

Se siete amanti del brivido e del risolvere enigmi sotto pressione, questa esperienza è da non perdere.

Escape Room è un gioco situato in una location per esempio un ospedale psichiatrico (finto ovviamente) in cui sarete rinchiusi in una stanza. L’obiettivo è uscire, attraverso enigmi ed indizi, prima dello scadere del tempo!

Un gioco divertente che si può fare in coppia o in gruppo (massimo 6 persone), perfetto per un viaggio alternativo.

Informazioni utili

Come arrivare: A piedi da Piazza Duomo raggiungere Escape Room è velocissimo, proseguendo in via Garibaldi.
Orari: su prenotazione, da verificare le date online
Costo Biglietto: bambini fino ai 12 anni 10€, dai 12 anni in su 20€

Tempio Sacrario della Cavalleria

Tempio Sacrario della Cavalleria a Voghera

Questo celebre tempio chiamato anche chiesa dell’Arma di Cavalleria Italiana, o Chiesa Rossa, per via dei mattoni rossi esposti, è stato realizzato nel VIII secolo dai Longobardi, ma sconsacrato nel XIX secolo.

L’Associazione dell’Arma della Cavalleria decise di farlo consacrare nuovamente, dedicando la chiesa a Sant’Ilario.

Vengono addirittura celebrati matrimoni all’interno, nonostante sia un piccolo spazio, ma che decisamente porta con sé il suo fascino e rispecchia l’esempio di arte romanica nell’Oltrepò Pavese, contenendo all’interno gli stemmi dei 30 reggimenti di cavalleria.

Un altro monumento di storia italiana che non può mancare nel vostro tour di cosa vedere a Voghera.

Informazioni utili

Come arrivare: A piedi da Piazza Duomo è possibile raggiungere il Tempio in 7 minuti proseguendo in Via Giuseppe Garibaldi, fino all’incrocio con via Tempio della Cavalleria.
Orari: tutte le domeniche 10:00-12:00
Costo Biglietto: gratis

Cosa vedere a Voghera quando piove?

Succede! Programmi il tuo viaggio nei minimi dettagli e poi…piove!

Niente paura, ci sono davvero moltissime cose da fare e da vedere a Voghera quando piove. Dunque non lasciatevi scoraggiare.

Per esempio, se la pioggia non è torrenziale, potrete percorrere Via Emilia, che è la via principale di negozi: dedicare qualche ora di shopping non guasta mai. In questa via potrete anche ammirare i vari monumenti per poi recarvi al Duomo di Voghera.

Se ahimè, il cielo non è dalla vostra parte ed è meglio stare al coperto, meglio prendersi delle orette di calma per visitare il Museo Storico e il Museo di Scienze Naturali. Consiglio inoltre, per quelli temerari, di provare l’Escape Room Oltre Room, un’attrazione amata soprattutto dai giovani!


Cosa fare a Voghera di sera?

Voghra di sera

Voghera è una città rurale molto tranquilla, che grazie alla presenza dei tanti locali tradizionali lungo la via principale, presenta un’atmosfera davvero suggestiva.

Vi consigliamo la sera di camminare sotto i portici che percorrono il centro di Voghera, osservando le vetrine dei negozi storici, facendo decidere alla pancia il ristorantino che più vi ispira!


Cosa fare a Voghera con i bambini e la famiglia

Premettendo che Voghera, grazie alla sua semplicità e clima accogliente, è ottima per famiglie con bambini. Vi segnaliamo inoltre alcune attrazioni che possono divertire sicuramente i vostri piccoli.

In centro troverete sicuramente interessante il Museo Storico e il Museo di Scienze Naturali. Mentre appena fuori Voghera, vi accoglierà Cowboyland, lo splendido parco divertimenti a tema western con simpatiche attrazioni e spettacoli.


Quanti giorni servono per visitare Voghera?

Considerando che questa città raggruppa le maggiori attrazioni nel centro, per visitare Voghera attraverso le sue vie principali, un giorno potrebbe essere abbastanza.

Se invece ti piace fare tutto con calma e preferisci gustarti in lentezza il tuo viaggio, e visitare la città nel dettaglio addentrandoti nella sua storia, potresti ovviamente necessitare più giorni.

Per esempio, se capitassi in quel primo weekend del mese che vi abbiamo anticipato, o volessi addentrarti nelle campagne di Voghera, avrai bisogno anche di 4 giorni per gustarti Voghera e i suoi dintorni al meglio.

Se avete a disposizione un’auto inoltre, consiglio di visitare anche i borghi limitrofi, la campagna di questa zona soprattutto nel periodo primaverile è davvero rinfrescante!

Per questo ti indicherò ciò che puoi fare e che non puoi assolutamente perderti nella tua visita a Voghera.


Cosa vedere a Voghera in 1 giorno?

Potrà sembrare poco, ma un giorno per visitare Voghera e scoprirne la sua storia, è davvero fattibile. Dunque la nostra proposta di itinerario di un giorno a Voghera prevede una camminata lungo via Emilia, dove potrai vedere da fuori i vari monumenti principali.
Partiamo dal cuore di Voghera, ossia Piazza del Duomo, che ospita, oltre al Duomo di Voghera, la Cà d’Nava, edificio in stile tardo Medioevo ed il palazzo Gunela, sede del Municipio, e percorrendo la via sotto i portici troverai i negozi storici. Sempre qui, all’ora di pranzo avrai l’imbarazzo della scelta in quale ristorante tradizionale provare i piatti tipici. Potrai proseguire nel pomeriggio fino a sera con una passeggiata fra le viette di questa città rurale, scoprendo i suoi angoli e i suoi abitanti.

Cosa vedere a Voghera in 2 giorni?

In 2 giorni a Voghera avrai modo di ampliare l’itinerario precedente con le altre chiese della città, che si differenziano le une dalle altre per i loro stili. Potrai aggiungere, se fai in tempo, una visita dall’esterno (o all’interno se disponibile) del teatro sociale, un luogo che ha fatto la storia nello scenario vogherese.

Cosa vedere a Voghera in 3 giorni?

Al terzo giorno del vostro viaggio a Voghera consigliamo di visitare, oltre al Castello Visconteo, anche il Museo Storico e il Museo di Scienze Naturali. Parliamo di luoghi che meritano di essere visitati con calma per l’arricchimento che portano alla città.

Cosa vedere a Voghera in 4 giorni?

Al quarto giorno è senz’altro d’obbligo spostarsi nella zona rurale di Voghera. Se siete in macchina potreste, come già avevo suggerito, di fare un’escursione nei dintorni: non solo a nord, verso il Po, avrete la campagna che vi attende, ma anche verso sud, dove le colline piemontesi offrono paesaggi suggestivi.
Se siete amanti delle camminate potete fare un giro nella Greenway Oltrepadana, pista ciclopedonale realizzata sul tracciato della ex ferrovia Voghera-Varzi, inutilizzata dalla fine degli anni 60’. È perfetta per una passeggiata fra campi e boscaglia.
Avrai modo di scoprire le aziende agricole e i loro prodotti tipici del territorio vogherese. Un bel modo per completare il tuo viaggio rendendo felice anche il palato, no?