Home » Europa » Italia » Lombardia » Cosa mangiare a Pavia

Cosa mangiare a Pavia: tutte le prelibatezza da provare in città

Pavia è una città ricca di tradizioni culturali. Se si è in città non si può fare a meno di visitare tutti i luoghi di grande interesse storico e artistico che la zona offre. È una città a misura di turista che non avrà problemi a spostarsi da un luogo all’altro con i mezzi pubblici o a piedi.

Una volta arrivati in città sarà facile capire che Pavia non è solo storia e cultura. La gastronomia gioca un ruolo fondamentale all’interno della vita quotidiana degli abitanti di questa zona della Pianura Padana.

Se alloggiate in centro vi accorgerete della quantità di ristoranti che si trovano per le vie della città. Ne possiamo trovare davvero di tutti i tipi, dalla trattoria al locale stellato.

I ristoranti della città propongono materie prime di altissima qualità e prodotti anche un po’ insoliti per chi viene da fuori.

Scopriamo quali sono queste prelibatezze e cosa mangiare assolutamente a Pavia.


I 5 piatti che devi mangiare assolutamente a Pavia

Il territorio limitrofo alla città di Pavia regala delle eccellenze di materie prime che vengono poi impiegate nei maggiori piatti della tradizione di Pavia.

Vediamo quali sono i 5 piatti da non perdere nei ristoranti della città.


Il miccone

Il miccone pavese è una tipologia di pane che viene realizzato in tutti i panifici della città.

Si tratta di uno speciale pane di farina di grano duro a pasta dura.

È un pane dalla consistenza piuttosto asciutta che si conserva anche per molti giorni. Viene solitamente consumato con salumi e formaggi della zona.

Costo: Il miccone pavese costa in genere pochi euro al Kg
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono farina di grano duro, acqua e olio d’oliva
Dove provarlo: Il miccone pavese si acquista in tutte le panetterie della città.

Salame d’oca di Mortara

Il salame d’oca è un tradizionale insaccato che si produce e consuma nella zona della città di Pavia.

Carni miste di maiale e oca vengono insaporite per poi essere insaccate nella pelle d’oca e fatte stagionare.

È facile trovare questo prelibato insaccato come antipasto in tutti i migliori ristoranti della città.

Spesso si consuma in abbinamento ad altri salumi e formaggi.

Costo: Il salame d’oca costa circa 25 € al Kg
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono carne d’oca, di maiale e aromi.
Dove provarlo: Provalo come antipasto alla Locanda del Carmine.

Zuppa Pavese

La zuppa pavese è una delle ricette tradizionali più famose di Pavia.

Si tratta di una ricetta che ha origini antiche nella tradizione contadina della città.

La zuppa è un piatto povero dal sapore ricco a base di brodo, pane casereccio, formaggio e uova.

Viene consumata come primo piatto ma anche come piatto unico data la sua natura saziante.

Costo: Il prezzo della zuppa pavese è di circa 7 euro a porzione
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono uova, formaggio e pane casereccio.
Dove provarlo: Provalo come primo piatto alla Hostaria il cupolone.

Risotto con le rane

Il risotto con le rane è una grande tradizione della gastronomia pavese che coniuga due grandi ingredienti della zona: il riso e le rane.

In molte parti d’Italia le rane non vengono consumate, ma nella zona di Pavia sono una vera e propria tradizione.

Sarà facile trovare questo primo piatto sulle migliori tavole dei ristoranti cittadini, sia in chiave più casereccia che in versione gourmet.

Costo: Il risotto con le rane costa in media di 8 €.
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono riso, rane, brodo e formaggio.
Dove provarlo: Provalo come primo piatto al ristorante Torradello.

Anguilla alla borghigiana

L’anguilla alla borghigiana è un secondo tipico della tradizione.

Si tratta di uno stufato fatto con anguilla che viene cotta in umido con numerose spezie e erbe aromatiche.

Spesso viene servito con della polenta.

Costo: L’anguilla alla borghigiana costa circa 10 € a porzione
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono anguilla, pomodoro, spezie.
Dove provarlo: Provalo al ristorante Antica Osteria del Previ.

Cosa mangiare a Pavia: quali sono i primi da assaggiare?

La cucina tradizionale pavese è ricca di primi piatti gustosi, ne abbiamo già individuati due tra i 5 migliori piatti da assaggiare in città: il risotto con le rane e la zuppa pavese.

Il risotto

I primi piatti sono molto presenti nella tradizione di Pavia, soprattutto per quanto riguarda quelli a base di riso. In tutto il nord, ma in particolare nella zona della pianura padana il riso è un elemento principe della cucina.

I risotti infatti sono i primi piatti più consumati.

Che sia a base di pesce oppure di carne, il risotto non manca mai nei menù dei ristoranti della città.

Costo: Il risotto varia il suo prezzo in base a quali sono gli ingredienti.
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono riso, brodo, formaggio e l’ingrediente principale che cambia in base al risotto
Dove provarlo: Provalo al ristorante Lino.

La polenta con il formaggio

Un’altro ingrediente con cui si preparano degli ottimi primi piatti della tradizione di Pavia è la Polenta.

Solitamente la polenta viene servita con formaggio locale, oppure preparata come pasticcio ripassato in forno con carne.

La polenta è anche consumata spesso in accompagnamento alle pietanze di carne o di pesce in umido.

Costo: La polenta ha un prezzo molto basso, se servita come piatto principale non supera i 6 €
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono polenta e formaggio.
Dove provarlo: Provalo al ristorante Lino.

Cosa mangiare a Pavia: secondi e contorni da non perdere

Pavia non è però solo riso. Le tavole tradizionali della città sono ricche anche di ricette tradizionali che comprendono secondi piatti, sia a base di carne che di pesce.

Rane fritte

Abbiamo già visto come le rane siano un grande ingrediente tipico della zona. A Pavia vengono utilizzate come base per tanti piatti.

Un esempio fra tutti le rane fritte.

Le rane sono un ingrediente un po’ insolito, dal gusto particolare che ricorda in parte la carne e in parte il pesce.

Consumarle fritte è un ottimo modo per approcciarsi ad un sapore diverso dal solito.

Costo: le rane fritte costano circa 15 euro a porzione
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono rane e una pastella di farina e acqua.
Dove provarlo: Provale al ristorante Torradello

Ossobuco in umido con piselli

Un altro secondo che non sarà difficile da trovare nei ristoranti della città è l’ossobuco in umido con i piselli. Si tratta di un piatto di origine contadine che viene consumato da centinaia di anni sulle tavole della città.

È uno stufato realizzato con l’ossobuco di manzo o di vitello cucinato a bassissima temperatura e per lungo tempo in un tradizionale tegame di coccio. La tradizione pavese lo prevede accompagnato con contorno di piselli.

Costo: L’ossobuco è un piatto che si aggira intorno ai 15 €
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono ossobuco di manzo o vitello, odori, pomodoro e piselli.
Dove provarlo: Provalo alla trattoria Ressi.

Affettati, salumi e formaggi

Uno degli antipasti più comuni dei ristoranti e trattorie della città di Pavia sono i taglieri con affettati e formaggi misti della zona.

Il più famoso insaccato di Pavia è il salame d’oca ma se siete in città dovete assolutamente assaggiare anche le coppe i cotechini e i sanguinacci.

Anche per quanto riguarda i formaggi la vastità della scelta è davvero ampia. I più comuni sono formaggi di latte vaccino data la grande tradizione di allevamento bovino della zona.


Cosa mangiare a Pavia: l’anguilla ingrediente insolito principe di Pavia

In tutta Italia è difficile trovare sulle tavole dei ristoranti un ingrediente insolito come le anguille. A Pavia invece, e in tutta la zona della pianura Padana, è un alimento molto apprezzato e cucinato in numerose varianti.

L’anguilla è un pesce che se cucinato a dovere non ha davvero nulla da invidiare a pietanze più rinomate.

Ad alcuni commensali potrà fare impressione ma superato lo scoglio iniziale della sua forma il sapore vi ripagherà.

A Pavia, oltre alla già citata anguilla alla borghigiana, viene spesso cucinata allo spiedo. Vi consigliamo di provarla in questa versione per apprezzare a pieno il sapore delle carne delicata di questo alimento insolito ma non per questo meno gustoso.

Per le strade di Pavia potrete individuare numerosi ristoranti con brace che servono questo piatto.


Cosa mangiare a Pavia: i dolci tipici della tradizione

Pavia non è soltanto tradizione culinaria salata. I dolci tipici della città sono molti e potrete trovarli sia nelle pasticcerie della città ma anche come fine pasto nei migliori ristoranti.

La colomba pasquale

Non tutti sanno che la tradizionale colomba pasquale che ormai si trova in tutta Italia nel periodo della festa di Pasqua ha origini proprio nella città di Pavia.

Nelle migliori pasticcerie della città potrete assaggiare le migliori colombe che abbiate mai assaggiato.

Costo: La colomba pasquale artigianale costa all’incirca 20 € al Kg
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono farina, uova, zucchero, mandorle
Dove provarlo: Provalo alla Pasticceria Vigoni.

Le ofelle di Parona

Un altro dolce tipico di Pavia sono le Ofelle di Parona.

Si tratta di piccoli biscotti al burro che hanno origine proprio nelle zone di Pavia.

Hanno origini antiche legate alla tradizione del 1800. Venivano preparate in occasione della festa della Madonna del Rosario e la sua semplicità ha oltrepassato i secoli fino ai nostri giorni.

Perfette da gustare con il caffè a fine pasto o come snack a metà pomeriggio.

Costo: le Ofelle di Parona costano circa 15 € al Kg
Ingredienti: Gli ingredienti principali sono farina di grano tenero, uova, burro, zucchero, lievito ed olio d’oliva.
Dove provarlo: Provalo al Forno Storico F.lli Collivasone
Cosa mangiare a Pavia e dove?

I migliori ristoranti della città si trovano nel centro storico. Qui potrete trovare sistemazioni per tutti i gusti dalle più casalinghe alle più raffinate.

Cosa mangiare a Pavia a colazione?

In uno dei numerosi bar del centro potrete gustare un’ottima colazione dolce a base di caffè e brioche. Molto consumati sono anche i biscotti della tradizione pavese.