Home » Europa » Italia » Campania » Cosa vedere a salerno

Cosa vedere a Salerno: guida turistica della bellissima città della Costiera Amalfitana

Salerno è una città campana che si trova sulla famosa Costiera Amalfitana.

Questa costa è famosa in tutti il mondo per la sua bellezza e la sua ricchezza storica.

Lungo la costa sorge la città di Salerno che ha un’anima medievale ma che durante i secoli ha saputo sempre stare al passo con i tempi.

Salerno è la meta perfetta per chi sceglie di passare del tempo tra mare e cultura. In città si possono infatti ammirare bellezze artistiche e storiche sia antiche che moderne.

La città è anche molto famosa per il buon cibo e la vita notturna.

Per sfruttare al massimo il vostro tempo in città ci sono alcune cose che dovrai tenere a mente. Una volta scelto come arrivare in città e dove pernottare, ti servirà sapere cosa vedere in città.

Ecco dunque quali sono i luoghi di maggiore interesse in città. Leggi la guida per non perdere nulla della città dal fascino intramontabile.


Cosa vedere e fare a Salerno: i più belli e importanti luoghi d’interesse

La città di Salerno è ricca di patrimonio artistico appartenente e diverse epoche. La sua anima è medioevale ma nel corso della storia, durante le varie epoche, ha subito dei grandi cambiamenti.

Girare per la città vi permetterà di scoprire le meraviglie di questo luogo. La maggior parte delle attrattive si trova nel centro storico e muoversi per la città è facile.

Ecco le principali!


Castello Arechi

castello arechi salerno

Il castello Arechi è una costruzione fortificata che domina dall’alto la città di Salerno.

Il castello fu costruito su commissione del duca longobardo Arechi II, ricalcando i resti di alcune antiche rovine bizantine.

La struttura si articola in due torri e una muraglia merlata che le unisce e funge da protezione per la struttura.

Il castello oggi è un grande complesso monumentale nel quale si tengono eventi e convegni di diversa sorta.

All’interno del Castello si trovano anche un parco naturalistico e due musei: il museo Multimediale e quello Medievale.

Nei musei sono custoditi alcuni reperti ritrovati nella zona come armi ceramiche, utensili e monete.

Informazioni utili

Come arrivare: il Castello si trova appena fuori dal centro. È raggiungibile con l’auto oppure con l’autobus 19 fino alla fermata Strada Per Croce – Castello
Orari: martedì-domencia 9:00-16:00
Costo Biglietto: intero €4,00; ridotto (gruppi con più di 15 persone e ragazzi tra 18 e i 25 anni) €2,00; gratuito per ragazzi sotto i 18 anni e anziani sopra i 65 anni

Acquedotto medioevale

acquedotto medievale di salerno

L‘acquedotto medievale di Salerno è un dei più riconoscibili simboli della città.

La struttura è ben visibile da diversi punti della città in quanto l’acquedotto odierno si estende per qualche centinaio di metri.

La costruzione originale, prima degli abbattimenti che si sono verificati nel tempo, era lunga 650 metri e alta 21.

Attorno alla costruzione di questo acquedotto circolano numerose leggende: la più famosa attribuisce la costruzione dell’opera al demonio. Da qui, il soprannome Archi dei Diavoli.

L’acquedotto fu di fatto però edificato nel IX secolo per l’approvvigionamento idrico del monastero di San Benedetto.

La costruzione è formata da due distinti rami, uno proveniente da est e uno da nord. Le due strutture si congiungono in via Arce, al centro della città.

Informazioni utili

Come arrivare: L’acquedotto si raggiunge in pochi minuti a piedi dal centro storico
Orari: sempre aperto
Costo Biglietto: Gratis

Duomo di Salerno

duomo salerno

Il Duomo di Salerno è il luogo di culto principale della città.

La cattedrale è dedicata a Santa Maria degli Angeli ed all’Apostolo Matteo, e fu costruita sulle rovine di una chiesa paleocristiana che a sua volte aveva radici in architetture di epoca romana.

Alla cattedrale si accede tramite una grande porta di bronzo di epoca bizantina. La porta è preceduta da un grande atrio circondato da portici e colonne.

La struttura ha subito grandi cambiamenti nel corso della storia fino ad arrivare ad oggi al complesso che consociamo.

Fanno parte del complesso del Duomo anche un campanile risalente a metà del XII secolo, la Cappella del Tese e una cripta.

Nella Cappella sono conservate alcune delle reliquie gotiche e statue di santi della città.

Informazioni utili

Come arrivare: Il Duomo si trova in pieno centro storico e si raggiunge comodamente a piedi.
Orari: Cattedrale: lunedì-sabato 8:30-20:00; domenica e festività 8:30-13:00 / 16:00-20:00. Cripta: lunedì-sabato 9:00-19:45; domenica e festività 8:30-13:00/ 16:00-20:00.
Costo Biglietto: Cattedrale gratis; Cripta 1,00€

Complesso Monumentale di Santa Sofia

complesso monumentale di santa sofia salerno

Il complesso monumentale di Santa Sofia comprende due diversi edifici.

Il monastero dell’Ordine benedettino e la ex chiesa di Santa Sofia.

Il monastero fu realizzato nel X secolo per opera dell’Ordine e doveva ospitare inizialmente solo i suoi fondatori.

Negli anni a seguire è stato poi dimora anche di alcune suore. Fu infine abbandonato per molti anni prima di essere riportato a nuova vita.

Il monastero è stato ristrutturato completamente e adibito a sede di mostre ed eventi culturali della città.

Informazioni utili

Come arrivare: a piedi si raggiunge facilmente da molti punti del centro. In alternativa si può prendere l’autobus 43
Orari: Lunedì-venerdì 9:00-12.00/16:00-19:00
Costo Biglietto: Gratis

Giardini della Minerva

giardini della minerva salerno

Con il nome di Giardini della Minerva si indica quelli che fu in epoca medievale l’Orto Botanico della Scuola Medica Salernitana.

Questo orto fu fondato a scopo didattico per la scuola medica e ancora oggi conserva varietà particolari di piante officinali e mediche.

Tra le varietà che si possono trovare nei giardini segnaliamo spezie da tutto il Mondo, erbe aromatiche, e coltivazioni biologiche, tutto nel rispetto della tradizione mediterranea.

Oggi è possibile visitare i Giardini e ti consigliamo di fare questa esperienza meravigliosa. All’interno dei Giardini vengono organizzate visite guidate adatte a tutti dai più piccoli agli adulti.

Informazioni utili

Come arrivare: in autobus con le linee 1 e 26.Si può raggiungere anche comodamente a piedi dal centro storico in pochi minuti.
Orari:martedì-domenica 9:30-12:30
Costo Biglietto: intero €3,00 – ridotto (bambini) €1,50

Villa Comunale

villa comunale salerno

La Villa Comunale è il giardino pubblico principale della città di Salerno.

Il giardino venne progettato nel 1874 e da allora rappresenta un grande punto di aggregazione per la città.

Il giardino è caratterizzato dalla presenza di numerose statue e una celebre fontana e una vegetazione mediterranea folta e lussureggiante.

Al centro del giardino possiamo trovare un laghetto artificiale dove sulle sue rive sorge un piccolo chiosco dove potersi rifocillare.

La Villa Comunale è la sede del celebre evento invernale “Luci d’artista“, che espone ogni anno opere luminose di diversi artisti e chiamate Luminarie di Salerno.

Durante l’anno vengono organizzati numerosi eventi come mostre di fiori rari e mostre antiquarie.

Informazioni utili

Come arrivare: La villa si raggiunge a piedi dal centro storico
Orari: tutti i giorni 8:00-24:00
Costo Biglietto: gratis

Lungomare Trieste

lungomare trieste salerno

Il Lungomare Trieste di Salerno è un bel percorso pedonale che collega il Porto di Salerno con la spiaggia di santa Teresa.

Il percorso è lungo circa due Km ed è sovrastato da bellissime palme e abbellito da numerose aiuole ben curate e ricche di fiori.

La passeggiata costeggia da un lato il mare, mentre dal lato opposto si possono scorgere numerosi palazzi storici cittadini.

Lungo il percorso troviamo numerosi accessi diretti al mare tramite passerelle o scale che danno accesso alla bellissima costiera amalfitana.

Questa passeggiata è molto frequentata in estate, quando il tempo permette di fermarsi in spiaggia e godere delle bellezze del panorama.

Informazioni utili

Come arrivare: Diverse linee di autobus hanno fermate lungo il percorso del Lungomare. In alternativa a piedi si raggiunge comodamente dal centro.
Orari: sempre aperto
Costo Biglietto: Gratis

Museo Archeologico Provinciale di Salerno

museo archeologico provinciale di salerno

Il Museo archeologico provinciale di Salerno raccoglie al suo interno una ricca collezione di manufatti storici di diverse epoche.

Le epoche interessate vanno dalla tarda preistoria fino all’epoca romana.

La collezione comprende diverse sezioni, ognuna delle quali si concentra su differenti epoche storiche.

Il lapidario raccoglie i manufatti di epoca romana e contiene diversi reperti come statue e urne funerarie.

La sezione preistorica illustra le diverse culture che fornirono le basi per la civiltà della zona del salernitano. Infine possiamo trovare collezioni risalenti all’età greca e una collezione numismatica.

L’opera più famosa esposta nel museo è la testa del Dio Apollo, ripescata nelle acque del Golfo di Salerno nel 1930.

Informazioni utili

Come arrivare: Il museo si trova a pochi minuti dal centro storico.
Orari: Lunedì-sabato 8:00-19:30; domenica e festività 9:00-13:30
Costo Biglietto: Gratis

Via Mercanti

via mercanti salerno

Via Mercanti è la via principale e più famosa del centro storico di Salerno.

La strada ha origini medievali, quando rappresentava la principale via del commercio e della comunicazione tra i cittadini di Salerno.

La via comincia all’arco di Arechi e arriva fino a Piazza Portanova.

Ancora oggi è la via dove si concentra maggiormente l’attività cittadina.

Percorrere questa strada è un vero e proprio salto nel tempo. L’atmosfera che si respira, passeggiando e ammirando i bellissimi palazzi che si affacciano sulla via, vale davvero la pena.

Informazioni utili

Come arrivare:La via si trova in pieno centro storico.
Orari:sempre aperto
Costo Biglietto: Gratis

Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana

museo virtuale salerno

Il museo virtuale delle scuola medica salernitana sorge nell’antica chiesa di Gregorio.

Fu fondato da Maria Pasca e dalla regina Maria Rosaria Mari per divulgare la storia della scuola medica della città.

Grazie all’uso di sofisticate tecnologie informatiche è possibile conoscere i protagonisti e la storia di questa celebre istituzione cittadina.

Il percorso espositivo infatti si articola in diverse esposizioni particolari realizzate con installazioni interattive, miniature animate e messe in scena di contenuti didattici per tutti.

Informazioni utili

Come arrivare: A piedi o con l’autobus numero 43.
Orari: martedì-mercoledì 9:30-13:00; giovedì-venerdì-sabato 9:30-13:00\17:00-20:00; domenica 10:00-13:00; lunedì chiuso
Costo Biglietto: intero €3,00 – ridotto (scolaresche, universitari e over 65) €2,00

Museo Diocesano San Matteo

museo diocesano san matteo salerno

Il Museo Diocesano San Matteo è conosciuto come museo del Duomo.

Il museo ha sede nel palazzo del seminario arcivescovile che fu precedentemente anche sede della scuola medica della città di Salerno.

Rappresenta un punto di riferimento molto importante in città per conoscere la storia e la cultura campana dal medioevo al XVIII secolo.

La struttura ospita una grande quantità di opere risalenti a diversi periodi storici.

Di particolare pregio sono la “collezione degli avori”: una serie di manufatti realizzati in questo materiale e che rappresentano scene religiose e legate alla storia del territorio.

Informazioni utili

Come arrivare:Il museo si trova a 5 minuti a piedi da via Mercanti
Orari: Tutti i giorni 9:00-13:00\15:00-19:00;Mercoledì chiuso
Costo Biglietto: Adulti 2,00€; studenti 1,00€

Forte la Carnale

forte la carnale salerno

Il Forte la Carnale è una torre cavallaria che sorge sulla costa di Salerno.

La torre si trova in prossimità della foce del fiume Irno e faceva parte di un sistema di difesa edificato a partire dal 1563.

Il forte doveva fungere da protezione contro le feroci incursioni dei soldati saraceni.

La struttura è a base quadrata e presenta merlature lungo tutto il perimetro. Nella parte superiore del Forte troviamo un torrino per l’alloggio dei soldati.

Essa apparteneva al tipo di torri da cui potevano partire gli uomini direttamente a cavallo. Da questo il nome torre cavallaria.

L’area è stata recentemente riqualificata con un opera comunale. All’interno del forte attualmente sono presenti un salone espositivo e un punto ristoro.

Informazioni utili

Come arrivare: Il Forte si trova leggermente fuori dal centro, si raggiunge a piedi dalla stazione in circa 12 minuti.
Orari: variano inbase alle esposizioni
Costo Biglietto: gratis

Spiaggia Crestarella

spiaggia crestarella salerno

La spiaggia delle Crestarella è una delle più famose in città, anche se si trova leggermente fuori.

Si tratta di un piccolo lido dove le acque sono sempre cristalline e il paesaggio è davvero inconfondibile.

Alle spalle del mare infatti le montagne offrono un bellissima cornice e un panorama davvero suggestivo.

A sovrastare la spiaggia c’è una vecchia torre di guardia. Al mare si accede tramite una scalinata.

Informazioni utili

Come arrivare: Per raggiungere la spiaggia occorre percorrere 13 minuti di tragitto in auto dal centro storico
Orari: sempre aperto
Costo Biglietto: Gratis

Complesso archeologico di San Pietro a Corte

complesso archeologico museale san pietro a corte salerno

Il complesso archeologico di San Pietro a Corte è un’area storica al centro di Salerno.

In questo complesso sono visibili le testimonianze archeologiche dei vari eventi storici della città a partire dal I secolo d.C.

L’area si estende sia in superficie che nel sottosuolo a seconda della stratificazione archeologica.

In questo complesso possiamo trovare le terme romane, un cimitero paleocristiano, e una probabile aula della scuola medica salernitana.

Informazioni utili

Come arrivare: Il complesso si trova in pieno centro storico, a 3 minuti a piedi da via Mercanti
Orari: Martedì-domenica 9:00-18:30; lunedì chiuso.
Costo Biglietto: gratis

Pinacoteca provinciale di Salerno

pinacoteca provinciale salerno

La Pinacoteca provinciale di Salerno si trova sulla centralissima via Mercanti.

Si trova nel palazzo Pinto, un edificio storico che risale al 1600.

La pinacoteca si trova al primo piano del palazzo e ospita numerose opere pittoriche legate alla storia della città di Salerno.

L’esposizione si articola in diverse sale, ognuna dedicata ad un periodo storico differente.

Le sezioni sono: dal Quattrocento al Settecento, Salernitani e Costaioli, Artisti Stranieri.

Informazioni utili

Come arrivare: La pinacoteca si trova in pieno centro storico
Orari: tutti i giorni 9:00-19:45; lunedì chiuso
Costo Biglietto: Gratis

Cosa fare a Salerno quando piove?

Salerno è una città sulla costa e per questo molti turisti decidono di visitare la città in estate. Il clima in zona è particolarmente mite ma può capitare che troviate una giornata di pioggia durante il vostro soggiorno.

Anche se Salerno è famosa per il suo bellissimo mare non dovete disperare in caso di pioggia. Le attività culturali al coperto da poter svolgere in città sono davvero molte.

Riserva alle eventuali giornate di pioggia la visita a musei e chiese della città. Tra le più importanti ricordiamo la Pinacoteca provinciale e il museo archeologico.


Cosa fare a Salerno la sera?

A Salerno la vita notturna è molto vivace. in centro città, soprattutto in estate potrete trovare proposte di diverso tipo per i gusti di tutti.

Sul lungomare ci sono davvero tanti locali dove passare la serata, sia che si tratti di una bevuta in un locale tranquillo, sia che siate alla ricerca di una discoteca dove fare tardi a ballare.

Se invece cercate una meta più tranquilla dove ammirare il paesaggio e godere dei raggi lunari ti consigliamo di fare una passeggiata sul lungomare e fermarti in una delle numerose spiagge che si trovano lungo il percorso.


Cosa fare a Salerno con i bambini e la famiglia

Salerno è una città perfetta per un viaggio con la famiglia e i bambini. Le attività culturali della città spesso offrono un servizio di visita guidata adatta anche per i bambini.

Ti consigliamo di visitare i giardini della Minerva dove i bambini rimarranno estasiati dalle numerose varietà di piante e fiori e potrete passare insieme una deliziosa giornata.

Anche le numerose spiagge della città sono perfette per passare del tempo in famiglia. A seconda della spiaggia potrai trovare zone libere o zone attrezzate.


Quanti giorni servono per visitare Salerno?

Salerno è una meta perfetta per trascorrere qualche giorno tra mare e cultura. Molti turisti scelgono di visitare la città inserita in un itinerario che prevede la visita di altre città e zone della Costiera Amalfitana. Per questo spesso si rimane in città pochi giorni. L’ideale sarebbe però poter dedicare almeno tre giorni alla visita della città per godere a pieno della cultura, del mare e del buon cibo campano.

Cosa vedere a Salerno in 1 giorno?

Se si rimane in città un solo giorno l’ideale sarebbe quello di dedicare la giornata alla scoperta del centro storico e dei suoi monumenti principali.
Partendo da via Mercanti visitate il duomo, il lungomare e il Castello Arechi.
Nel pomeriggio, dopo aver pranzato in un ristorante tipico del centro, ti consigliamo di visitare i Giardini della Minerva.

Cosa vedere a Salerno in 2 giorni?

Se si rimane in città due giorni puoi aggiungere all’itinerario del primo giorno, un secondo giorno dedicato ai musei.
al Pinacoteca, il museo virtuale e il Complesso archeologico meritano una visita approfondita.

Cosa vedere a Salerno in 3 giorni?

Se si è a Salerno per tre giorni non potete evitare di passare del tempo in spiaggia. Per chi visita la città in estate dedicate del tempo a rilassarvi in una delle spiagge della città come ad esempio la spiaggia della Crestarella.


Cosa vedere a Salerno mappa turistica

In questo articolo abbiamo visto quali sono i migliori monumenti da non lasciarsi sfuggire se si visita la città.

Per meglio comprendere però la posizione dei vari luoghi ti potrà essere utile una mappa dettagliata di Salerno.

Prenota i biglietti, tour e le migliori attività da fare a Salerno